PER APPUNTAMENTI:

Dott. Leardi: 366.44.68.373
E-mail: info@studio-leardi.it
Segreteria: 06.44.23.09.29

SCRIVIMI

Casi Studio

Disturbo ossessivo compulsivo

Nella mia attività professionale mi sono confrontato con alcuni casi di disturbo ossessivo compulsivo, di persone che avevano difficoltà a stabilire delle relazioni sociali soddisfacenti, disturbate da rituali costituiti da azioni ripetute in maniera compulsiva che impedivano di svolgere una normale attività lavorativa e affettiva.

Tali soggetti sono stati trattati con terapia farmacologica e psicoterapica a lungo termine con soddisfacenti risultati di reinserimento in una vita affettiva relazionale e lavorativa.

Disturbi borderline di personalità

Ho trattato anche casi di disturbi borderline di personalità. Ricordo una donna di anni 35 che svolgeva l’attivita’ di insegnante, ma in realtà il suo reale desiderio era tutt’altro.

Convinta della sua professione di insegnante, otteneva ottimi risultati professionali. Contemporaneamente cadeva in depressione senza capirne il motivo.

Durante la psicoterapia abbiamo scoperto che in realtà quel lavoro, che era anche il lavoro della madre, lei non lo aveva scelto, ma lo svolgeva in quanto spinta da un desiderio adolescenziale di emulazione, aveva passato dieci anni della sua vita a comportarsi come se fosse “un’ altra persona”. Dopo un periodo di elaborazione, funzionale al riconoscimento del suo vero se’, finalmente ritrovava se stessa nello svolgere una vita completamente diversa, centrata nella relazione affettiva con il suo compagno e nello svolgere il lavoro che finalmente aveva potuto scegliere, ovvero la professione di musicista in un’ orchestra.

Sostegno psicologico nei confronti di persone con malattie fisiche

Mi sono occupato anche di sostegno psicologico nei confronti di persone con malattie fisiche, anche invalidanti.

Ricordo una donna di 40 anni ed un uomo di 70, affetti entrambi da sclerosi multipla e che ho sostenuto nel difficile lavoro di accettazione della propria condizione.

Disagio affettivo- emozionale

In ultimo, vorrei sottolineare i buoni risultati ottenuti da un gruppo di giovani donne con disagio affettivo- emozionale legato ad aspetti narcisitici del proprio partner.